Gian Piero Piretto

Gian Piero Piretto (Torino, 1952) è docente di Cultura russa e Metodologia della cultura visuale presso l’Università statale di Milano. Ha pubblicato numerosi saggi – densissimi di apparati iconografici e musicali – di storia della cultura sovietica, poetica della città, estetica del quotidiano, mitologia e iconologia del totalitarismo, fra i quali Derelitti, bohemiens e malaffari. Il mito povero di Pietroburgo (Lubrina, 1989), 1961. Il Sessantotto a Mosca (Moretti & Vitali, 1998), Il radioso avvenire. Mitologie culturali sovietiche (Einaudi, 2001), Gli occhi di Stalin. La cultura visuale sovietica nell’era staliniana (Raffaello Cortina, 2010), La vita privata degli oggetti sovietici. 25 storie da un altro mondo (Sironi, 2012), la curatela Memorie di pietra. I monumenti delle dittature (Raffaelo Cortina, 2014) e Indirizzo: Unione Sovietica (Sironi, 2015).

Posted by