Ai nastri di partenza la XII^ edizione del Festival!  • Ai nastri di partenza la XII^ edizione del Festival!  •

26 OTT

Mario Baudino / Duce

Fara Gera d'Adda — Via Rosa 2 Ore 18:00

Mario Baudino

L'Autore

Mario Baudino nasce in provincia di Cuneo. Negli anni di piombo scrive per La gazzetta del popolo torinese ma poi si sposta alla Stampa dove trascorre la maggior parte della sua vita professionale. Ha organizzato festival ed eventi letterari fra cui Scrittorincittà a Cuneo, Albalibri ad Alba. È stato direttore artistico del Salone del Libro di Torino nel 1989. Ha vinto il Premio Montale con la raccolta di poesie Grazie, nel 1988, del Premio Brancati con Colloqui con un vecchio nemico, nel 2000. Altri lavori poetici pubblicati sono stati l’esordio nel 1978 sull’antologia La parola innamorata, due anni dopo con Una regina tenera e stupenda, nel 2006 Aeropoema, per Guanda, La forza della disabitudine nel 2018, per Aragno. Ha vinto il premio Scalea con il romanzo Il sorriso della Druida, Sperling & Kupfer, 1998, e il Premio Cesare Pavese con Lo sguardo della farfalla edito da Bompiani nel 2016. Inoltre ha pubblicato: In volo per affari, Rizzoli 1994, Per amore o per ridere, Guanda 2018, e i saggi: Al fuoco di un altro amore, Jaca Book 1988, Il gran rifiuto, storie di autori e di libri rifiutati dagli editori, La Gaja Scienza 1991, Voci di guerra. 1940-1945. Sette storie d’amore e di coraggio, Ponte alle Grazie 2001 e il romanzo storico Il mito che uccide, Longanesi 2004. È uscito da podo per Bompiani Il violino di Mussolini, un giallonero di provincia, su un gruppo di amici bibliofili alla ricerca di un libro raro che è la chiave di un doppio mistero.


Conduttore

Fabio Cleto saggista e critico, insegna Letteratura inglese e Storia culturale all’Università di Bergamo, dove dirige l’ORA – Osservatorio sui Segni del Tempo. Si occupa di immaginari della cultura di massa e storia del presente. Fra i suoi libri, Camp: Queer Aesthetics and the Performing Subject (University of Michigan Press 1999), testo di riferimento nelle università di tutto il mondo, PopCamp (Marcos y Marcos 2008) e Intrigo internazionale. Pop, chic, spie degli anni Sessanta (il Saggiatore 2013). Ha inoltre pubblicato volumi su teoria letteraria e dissenso culturale otto-novecentesco, scrittura edoardiana, politica del soggetto e sapere del margine, queer pulp statunitense e cultura del contemporaneo. Ha collaborato con testate giornalistiche, radiofoniche e televisive.